Albergo della Pace
Albergo della Pace

7 - Rampidoc

Partenza/arrivo: Sambuco 1185 mt
Dislivello: 1750 mt
Lunghezza: 54 km
Tempo: 5,3 ore
Difficoltà tecniche: OC / EC - E4
Dislivello salita/discesa: 100 mt / 100 mt

Dalla piazza del Municipio di Sambuco si percorre, verso monte, la strada principale del paese e la si abbandona per proseguire per la ripida via di Moriglione.

Si risale e, al bivio (ponte in legno), si seguono le indicazioni verso destra per la borgata Lou Serre (Grange Serre 1414 mt – 2 km) che si raggiunge con un’alternarsi di tratti ripidi ed altri meno sotto le spettacolari guglie del Monte Bersaio. Dall’ ultima casa dell’abitato si pedala su un sentiero che parte a destra e che, con un divertente percorso, porta ad attraversare il Rio Bianco dal quale si risale a Moriglione San Lorenzo (1414 mt 4 km) All’uscita della frazione si prosegue per la sterrata Vallonetto- Bodoira per circa 500 mt dopo di che si prende il sentiero sulla sinistra segnalato da un cartello (indicazione Castello, Rampidoc, Pietraporzio).

Con un percorso mezza costa molto divertente si raggiunge lo sterrato sopra la frazione Castello. Giunti a un bivio ( pino molto grande sulla sinistra) si prosegue a destra in salita. Dopo circa 800 mt in un tornante si devia a sinistra e si superano 2 ripide rampe che conducono ad una zona prativa (1500 mt - 8 km). Mantenendosi sulla sinistra si imbocca il sentiero superando una piccola rampa con a fianco un masso. Con una discesa divertente si giunge ad attraversare il Rio Confurent per arrivare a breve a Pontebernardo (1312 mt – 10 km).

Dall’ abitato si traversa la statale e si imbocca una strada asfaltata seguendo le indicazioni per Murenz (1567 mt - 14 km). Una volta arrivati a questa frazione inizia uno sterrato che, dopo una brevissima salita e un tratto di piano ci conduce in discesa al piccolo paese di Prinardo (1450 mt – 16,5 km). Da qui si costeggia il Rio di Ferrere sulla destra orografica (staccionata in legno) e all’altezza di un palo della luce lo si guada (16,9 km) per poi proseguire sulla sinistra orografica, lasciandosi sulla destra i condomini di Villaggio Primavera, fino ad incrociare uno sterrato. Lo si percorre in direzione della Statale 21 e, intersecata un strada asfaltata, si svolta a sinistra e con una ripida salita si giunge alle ville Forani (1538 mt – 18 km).

Appena dopo aver superato su sterrato il gruppo di case si prende a sinistra percorrendo un breve tratto di piano per poi svoltare a destra per un ripido sentiero che ci conduce a un pianoro sovrastante le ville (palo di un vecchio skilift 1586 mt – 18,4 km). Una volta percorso il falsopiano e una brevissima discesa si prende a sinistra il sentiero che a mezza costa ci porta al paese di Bersezio ( 1600 mt - 20,12 km). A questo punto si traversa il fiume Stura e si percorre l’asfalto seguendo le indicazioni per la borgata di Ferrere. La salita si fa regolare ma impegnativa; transitando sopra Ferrere termina l’asfalto (1950 mt – 25 km) e inizia lo sterrato che ci porta ad un grande pascolo: il Gias di Colombart (2200 mt – 29 km).Si continua a salire per arrivare con alcuni ripidi strappi alla Bassa di Colombart (1461 mt – 31 km). Da qui si percorre un sentiero a mezza costa con saliscendi su di un terreno nero franoso e, ad un bivio posto poco sotto il Colle del Puriac si prende a destra in discesa (2450 mt – 31,7 km).

A questo punto inizia la spettacolare discesa nel vallone del Puriac, dapprima prativa poi molto tecnica ed esposta e dopo nuovamente veloce, per terminare sulla Strada Statale 21 all’altezza della frazione diroccata di Grange (1730 mt – 37,5 km).Si rientra a Sambuco per la Statale 21.
IMPORTANTE: percorrendo la Statale 21 si consiglia di evitare la galleria delle Barricate passando a sinistra per la vecchia strada!
Cartografia:

 

Cartina ign 1:25000 n. 6
Cartina igc 1:50000 n. 7
Cartina igc 1:25000 n. 112

Scarica cartina