Albergo della Pace
Albergo della Pace

Il sentiero delle nove borgate

Dislivello: 300 mt in salita
Tempo: 3.30 / 4 h
Segnaletica: Tacche giallo/rosse

Raggiunta al piazza del Comune, dove potete lasciare l’auto, inizierete la passeggiata incamminandovi verso la chiesa della Madonna del Roccasso. Lasciato l’edificio alla
vostra destra, proseguite in direzione della segheria (in prossimità della quale la strada si fa sterrata) verso il vallone della Madonna.
Dopo aver attraversato il ponte dio legno troverete il cartello che indica la prima borgata del percorso: Chiardoletta. Per raggiungere questa frazione potete scegliere di seguire la rotabile od il sentiero immerso nel bosco di noccioli. Entrambi affrontano il dislivello di 300
mt. Arrivando ai 1432 della borgata. Di qui una pista sterrata proseguirà con lievi dislivelli in mezza costa. Attraversate le poche case incontrerete la pista che proseguendo va ad incrociare il percorso GTA (P34), oltre il quale si scende fino ad attraversare il Rio della Madonna. A questo punto ci troviamo alla partenza di uno dei vecchi canali d’irrigazione e del costeggiante sentiero. Il canale era, in realtà poco più di un fosso che portava l’acqua del Rio della Madonna alle varie frazioni per irrigare campi terrazzati e prati. Seguendo l’antico camminamento incontrerete i ruderi del Fourest de Goulassi (1322 mt): di qui il sentiero sale fino al canale superiore e proseguendo poi a mezza costa si arriva alla borgata Serre Bouisoun (1341 mt) e, poco dopo, si giunge a Serre Naturier (1365 mt).
Da qui si può scegliere di seguire la rotabile o il sentiero per giungere a Serre Bianco(1413 mt). E’ consigliabile la scelta di quest’ultimo per l’incantevole panorama che ci offre sull’abitato di Sambuco.
Per raggiungere Moriglione il sentiero ci conduce al fondo del Vallone ove è consigliata una sosta sulle rive dello spumeggiante Rio Bianco. Risalendo si arriva a del Moriglione del Fondo (1324 mt).
In questa borgata fino al 1988 è vissuta Margherita. Donna forte e coraggiosa che scelse,
nonostante i disagi, di vivere sola lontano da ogni comodità.
Proseguendo si giunge a Moriglione San Lorenzo (1414 mt).
A questo punto è possibile scegliere di terminare l’anello scendendo a Sambuco, oppureproseguire verso Pietraporzio. Scegliendo la prima alternativa si passa nell’abitato diMoriglione San Lorenzo, si scende passando per Peset e Fourest Micoulaou edattraversando il Rio Bianco si raggiungono i prati dietro il cimitero di Sambuco , di qui lastrada asfaltata vi ricondurrà nuovamente sulla Piazza del Municipio.
Se si opta per la seconda alternativa si raggiunge , con un sentiero molto panoramico, la frazione Castello di Pietraporzio, da frazione Castello si prosegue fino a Ponte Bernardo sul sentiero dell’Ecomuseo che collega Sambuco a Pontebernardo.
Scendendo ancora arriverete a Pietraporzio dove, passato il ponte e costeggiato il lago della diga, si prosegue sulla strada sterrata che in inverno viene utilizzata come pista per
lo sci di fondo. Questa variante vi impegnerà per circa 2 ore.